Giuseppe Calzolari – Parte prima

Giuseppe Calzolari

 

Nato a Parma il 7 giugno 1924, morto il 28 dicembre 2017.

Intervista realizzata nel maggio 2007 da Primo Giroldini, presso il Centro cinema Lino Ventura, operatore Pietro Ronchini.

I film girati a Parma, la guerra, i primi film americani, il convegno del neorealismo, i cineclub, la collaborazione con Antonio Marchi, la Cittadella film, Pietro Bianchi e Attilio Bertolucci, la rivista Sequenze con Malerba, i caffè di Parma, Lino Ventura.

Per Giuseppe Calzolari, “Humphrey Bogart” come lo soprannominò Pietrino Bianchi, il cinema è la vita. Dopo gli studi al liceo Maria Luigia, cominciò ad occuparsi di cinema, in qualità di aiuto regista, collaborando con Antonio Marchi e la Cittadella Film alla realizzazione di alcuni documentari. Dal 1950 si è occupato di critica cinematografica come redattore della rivista   “Sequenze” edita da Maccari e diretta da Luigi Malerba. E’ tra i direttori della collana edita da Guanda “Piccola Biblioteca del cinema” in compagnia di Bertolucci e Malerba. Ha curato una collana di monografie di attori del cinema firmata insieme a Tullio Chezich per Edizioni Sedit di Milano intitolata Tascabile del Cinema. Ha seguito come critico i Festival Internazionali di Cannes, Venezia e Locarno per l’agenzia Aga di Roma e per numerosi quotidiani.

Ha pubblicato i libri “I Cinematografi di Parma”, “Il Cineclub di Parma” e ha curato il volume “Il Portoghese discreto” per ricordare Pietro Bianchi.

Questo sito fa uso di cookie necessari per il funzionamento e per le finalità descritte nella cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi