Nera Perla

Nera Perla

 

Nata a Parma il 12 aprile 1923

Intervista realizzata a Parma nell’ambito del progetto Archivi audiovisivi della memoria il 7 novembre 2002 da Brunella Manotti e Primo Giroldini, operatore Francesco Campanini.

Il lavoro, lo sciopero del pane, la famiglia d’origine, Piazzale Inzani, Osteria Paradiso, il carcere, staffetta partigiana, la militanza nella resistenza, il compagno militare in Grecia, il dopoguerra.

Cresce in Oltretorrente in una famiglia di antifascisti. Trascorre gran parte dell’infanzia presso una zia in una famiglia della media borghesia cittadina. Ritorna però ad abitare presso la famiglia d’origine, con la madre e i fratelli, giusto in tempo per aderire all’antifascismo e all’esperienza resistenziale. Inizia a lavorare molto giovane presso una fabbrica di calzature. Partecipa a tutte le fasi della lotta di Liberazione, collaborando in città con il movimento clandestino. Arrestata nel 1944, trascorre più di venti giorni nel carcere di San Francesco. Interrogata e percossa viene condannata a sei mesi con la condizionale.

Questo sito fa uso di cookie necessari per il funzionamento e per le finalità descritte nella cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi