Maria Bocchi – Parte 2

Maria Bocchi

 

Nata a Parma il 14 novembre 1929, nome di battaglia Kitty.
Intervista realizzata nel marzo 2008 da Primo Giroldini, operatore Pietro Ronchini.

L’attività cospirativa, la fuga in montagna, la 47^ brigata Garibaldi, Ubaldo Bertoli.

Cresce in una famiglia di solidi sentimenti antifascisti: i genitori gestiscono una trattoria in Oltretorrente abitualmente frequentata dagli antifascisti. Alla morte del padre, la madre, inizia a lavorare come operaia presso un pastifico cittadino. Partecipa pur giovanissima all’attività clandestina come staffetta e nella diffusione del materiale di propaganda. Alla fine dell’inverno del 1945 è costretta a riparare in montagna insieme alla madre. Al termine della guerra partecipa attivamente alla vita politica cittadina. Diviene segretaria provinciale dell’UDI nel 1959 e responsabile della commissione femminile del PCI. Dal 1961 al 1968 si trasferisce a Roma e diviene membro della Commissione femminile nazionale. Negli anni settanta diviene consigliere e assessore provinciale.

Questo sito fa uso di cookie necessari per il funzionamento e per le finalità descritte nella cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi