Soemo Alfieri

Soemo Alfieri

 

Nato il 31 gennaio 1928, morto il 6 novembre 2018.

Nome di battaglia Russia

Intervista realizzata a Parma il 28 gennaio 2002, nell’ambito del progetto Archivi audiovisivi della memoria, da Marco Minardi e Primo Giroldini, operatore Alessandro Mutti.

Piazzale Inzani, l’antifascismo, la famiglia, Bragon, i corridoniani, le SAP, Daniele Bertozzi, intitolazione strada a Giordano Cavestro, in montagna, il Griffith, la vita nel distaccamento, il rastrellamento del novembre 1944, ritorno in città, ancora nelle SAP, incontro con Tom, la liberazione di Parma, Renato Bia e Daniele Bertozzi.

Dopo l’8 settembre 1943 aderisce alle squadre SAP in città con il nome di “Giorgio”. Successivamente va in montagna nel distaccamento “Griffith” della 47^ Brigata Garibaldi e poi nella 4^ Brigata Julia con il nome “Russia” per onorare il suo amico Renato Bia fucilato a Noceto dai fascisti. Dopo il rastrellamento del novembre 1944 rientra in città e opera di nuovo nelle SAP fino alla Liberazione.  Nel 2011 ha pubblicato un libro di memorie partigiane dal titolo “Un cuore ribelle, Autobiografia di un partigiano”  Ed. Grafiche STEP

Questo sito fa uso di cookie necessari per il funzionamento e per le finalità descritte nella cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi