Soemo Alfieri

Soemo Alfieri

 

Nato il 31 gennaio 1928, morto il 6 novembre 2018.

Nome di battaglia Russia

Intervista realizzata a Parma il 28 gennaio 2002, nell’ambito del progetto Archivi audiovisivi della memoria, da Marco Minardi e Primo Giroldini, operatore Alessandro Mutti.

Piazzale Inzani, l’antifascismo, la famiglia, Bragon, i corridoniani, le SAP, Daniele Bertozzi, intitolazione strada a Giordano Cavestro, in montagna, il Griffith, la vita nel distaccamento, il rastrellamento del novembre 1944, ritorno in città, ancora nelle SAP, incontro con Tom, la liberazione di Parma, Renato Bia e Daniele Bertozzi.

Dopo l’8 settembre 1943 aderisce alle squadre SAP in città con il nome di “Giorgio”. Successivamente va in montagna nel distaccamento “Griffith” della 47^ Brigata Garibaldi e poi nella 4^ Brigata Julia con il nome “Russia” per onorare il suo amico Renato Bia fucilato a Noceto dai fascisti. Dopo il rastrellamento del novembre 1944 rientra in città e opera di nuovo nelle SAP fino alla Liberazione.  Nel 2011 ha pubblicato un libro di memorie partigiane dal titolo “Un cuore ribelle, Autobiografia di un partigiano”  Ed. Grafiche STEP