La 47esima

La Quarantasettesima

 

Regia: Primo Giroldini
Anno di produzione: 2008
Durata: 65′
Tipologia: documentario
Genere: antropologico/storico
Produzione: Effetto Notte; in collaborazione con ISREC
Formato di ripresa: HD
Formato di proiezione: Betacam SP e DVD, colore e bianco/nero
Titolo originale: La Quarantasettesima

Sinossi: Tra storia e letteratura, tra antropologia e ambiente, tra musica e pittura, il film racconta avvenimenti che vanno dalla primavera 1944 all’aprile dell’anno successivo con la liberazione di Parma da parte delle formazioni partigiane.
Liberamente ispirato al romanzo omonimo di Ubaldo Bertoli pubblicato per la prima volta nel 1961, il documentario racconta le vicende di una brigata partigiana garibaldina (la 47^) attiva durante la guerra di Liberazione nei territori della Val d’Enza e della Val Parma. Il racconto, diviso in cinque capitoli stagionali (primavera, estate, autunno, inverno, ancora primavera), si sviluppa su diversi piani: le immagini dei luoghi teatro degli avvenimenti e la natura circostante, le voci dei testimoni che in prima persona vissero i fatti, i brani letterari e i quadri dello stesso Bertoli.

Ambientazione: Parma / Val d’Enza (RE) / Val Parma (PR)

Periodo delle riprese: Primavera 2007 – Primavera 2008.

 I testimoni: Mario Rinaldi, Marco Minardi, Gianni Riccò, Renato Lori,  Mario Plotini, Mario Sulpizio, Leonardo Tarantini, Lino Sicuri, Sergio Dalla Tana, Piero Zanni, Gino Bacchi Modena, Antonio Iotti, Maria Bocchi

Soggetto: Primo Giroldini liberamente ispirato al romanzo omonimo di Ubaldo Bertoli
Musiche: Bela Bartok, Ludvig Van Beethoven, Iller Pattacini (Brani alla Fisarmonica)
Montaggio: Pietro Ronchini e Wolfgang Karstens

Fotografia: Pietro Ronchini

Voci: Loredana Scianna, Marco Musso e Simone Maraffetti

Produttore: Primo Giroldini

Questo sito fa uso di cookie necessari per il funzionamento e per le finalità descritte nella cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi